Noleggio autovelox fisso

Solitamente, quando si parla di autovelox fisso si intende un sistema per il controllo della velocità omologato, installato in postazione stabile. Pertanto, quando si fa riferimento alla formula del cosiddetto noleggio autovelox fisso, il servizio proposto alla Pubblica Amministrazione è alquanto più importante di un noleggio standard, riferito invece, quasi sempre, ad un sistema di controllo della velocità in postazione mobile.
Nel caso del noleggio di impianto fisso, entrano in gioco altre voci, riferite ai servizi e agli accessori aggiuntivi, i quali rendono la fornitura più complessa e importante dal punto di vista tecnico e procedurale. Nel caso della fornitura di un dispositivo mobile, l’oggetto della dotazione è limitato ad uno strumento elettronico consegnato nella piena disponibilità del personale titolato ad effettuare il controllo della velocità sulla strada. Nel caso invece del noleggio di autovelox fisso, la fornitura prevede l’esecuzione dei lavori di impianto sulla strada, la consegna e il collaudo dell’intero impianto. Si parte dalla planimetria della zona, più in particolare del luogo esatto in cui impiantare il sistema di controllo, per arrivare al collaudo finale e addirittura, in alcuni casi, all’ispezione del sito da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ne certifica il corretto utilizzo e il rispetto delle prescrizioni di legge previste. In questo sito web NoleggioAutovelox.it, tratteremo dettagliatamente ogni aspetto riguardante gli impianti fissi per la misurazione e il controllo della velocità.

 

noleggio autovelox fisso

Quali sono gli obblighi di legge per gli impianti fissi

Per poter impiantare un sistema fisso di controllo della velocità, l’amministrazione locale deve ottenere una autorizzazione da parte della Prefettura di competenza, il cosiddetto “Decreto Prefettizio“, il quale regola l’attività di controllo effettuabile da parte degli enti accertatori in un tratto di strada limitato. Viene indicato solitamente un tratto contraddistinto dal km di inizio e dal km di fine tratto controllabile, oltre alla specifica delle direzioni di controllo del traffico, se solo una o entrambe per i due sensi di marcia. Queste autorizzazioni hanno anche una data di inizio e fine validità. Sono rarissimi i casi in cui alcune amministrazioni effettuano il controllo senza l’autorizzazione da parte della Prefettura, eseguendo però in questi casi, la misurazione della velocità con la presenza del personale di Polizia Locale sul posto.
Non è da trascurare un ulteriore aspetto legato al dispositivo elettronico e alla sua omologazione. Infatti, non tutti gli strumenti elettronici per il controllo della velocità sono stati omologati dal Ministero dei Trasporti per funzionare in modalità automatica, ovvero senza la presenza degli agenti accertatori.

Costi e spese del noleggio autovelox fisso

E’ facile comprendere a questo punto, quanto siano diversi i costi di acquisizione di un impianto di controllo fisso rispetto ad un sistema mobile. Nella maggior parte dei casi, bisogna considerare i costi per le seguenti attività:

  • esecuzione dei lavori stradali necessari a portare le varie utenze all’impianto (energia elettrica, rete telefonica, segnalazioni, ecc);
  • acquisto di pali di sostegno e di ancoraggi al terreno dei dispositivi elettronici;
  • sistema di videosorveglianza dell’impianto (anti vandalismo);
  • ripristino dei luoghi dopo l’installazione dell’impianto;
  • tarature degli strumenti omologati, che in questo caso andrebbero effettuati sul posto e non presso i laboratori abilitati;
  • collaudo finale da parte di tecnici specializzati.

Noleggio autovelox fisso: acquisizione del servizio

Anche l’acquisizione del servizio da parte dell’amministrazione, che intende dotarsi di un sistema di controllo in postazione fissa, diventa più impegnativa. Infatti, visto l’impegno economico più elevato rispetto ad una postazione mobile, l’acquisizione di un servizio di noleggio autovelox fisso richiede quasi sempre l’indizione di una procedura di gara ad evidenza pubblica. Ciò perché il costo totale per un impianto fisso supera gli importi ritenuti “sotto soglia” per l’acquisizione della fornitura attraverso il mercato per la Pubblica Amministrazione.

Servizi accessori inclusi nel noleggio autovelox fisso

Quasi sempre, un servizio di noleggio di sistema per il controllo della velocità, fisso o mobile che sia, viene richiesto dalla pubblica amministrazione unitamente ad alcuni servizi di supporto alla gestione delle infrazioni generate dagli stessi dispositivi noleggiati. Ciò implica un incremento notevole dell’importo previsto per l’acquisizione del servizio. Inoltre, vista la possibilità di estendere a periodi abbastanza lunghi il servizio di noleggio, tenuto conto anche del calcolo delle spettanze, a favore del fornitore, di alcuni corrispettivi basati sul numero di infrazioni gestite, gli importi finali (a base d’asta) spesso raggiungono cifre con molti zeri.

Lascia un commento